Una vacanza da sogno in Valle d’Aosta

This post was written by mario on maggio 12, 2009
Posted Under: Per i gruppi

A tutti coloro che organizzano viaggi in gruppo la direzione dell’Hotel Bijou offre la propria collaborazione per la migliore organizzazione dell’iniziativa.

Siamo in grado di offrire situazioni e collaborazioni di assoluta qualità, unico limite è la dimensione del gruppo che per le caratteristiche del nostro Hotel non può superare le 40 unità.

Abbiamo collaboratori eccezionali, guide turistiche che fanno la loro professione con passione assoluta riuscendo a trasferire ai loro assistiti la propria passione per quella meravigliosa regione che è la Valle d’Aosta.

Siamo convenzionati con ristoranti in ogni parte della Valle d’Aosta per potervi offrire oltre che cibi e vini della tradizione locale, suggestioni e sapori difficili da dimenticare.

Siamo a Vostra disposizione e nell’attesa di essere contattati vi proponiamo  alcuni spunti per soggiorni in Valle d’Aosta considerando un soggiorno di 6 giorni che potranno ovviamente essere ridotti a seconda delle singole esigenze.

Nei mesi di settembre, ottobre, novembre,  maggio e giugno, proponiamo:

1° giorno         Courmayeur – Monte Bianco
Si prende l’autostrada a Chatillon, direzione Aosta, la si supera e si esce 1 km prima di Courmayeur.
Visita del paese (bello con negozi anche importanti.  Passeggiata in val Veny (al termine della valle il lago del miage).   La passeggiata è pianeggiante e se ne può percorrere una buona parte in autobus (nel periodo di alta stagione l’accesso alle auto è vietato)
Passeggiata in val Ferret .   La passeggiata è pianeggiante e se ne può percorrere una buona parte in autobus (nel periodo di alta stagione l’accesso alle auto è vietato). Nella valle una meta interessante è il giardino alpino Saussurea.
In entrambe le valli vi sono buoni ristoranti oppure aree pic-nic per pranzo al sacco.
Al rientro, A Morgex – La Salle (non prendere l’autostrada per giungervi) la cooperativa del Blanc di Morgex può farvi gustare dei vini interessanti così come presso la “cave des onze communes” a Aymaville (poco prima di Aosta).

2° giorno         Cogne
Si prende l’autostrada a Chatillon e si esce a Aymavilles e dopo 4 km sosta per visita al ponte romano di Pondel. Si prosegue e si giunge a Cogne. Visita del paese. Buoni ristoranti. Possibilità di passeggiate verso le cascate di Lillaz oppure verso Valmontey
In entrambi i casi si entra nel parco del Gran Paradiso.
Al rientro, A Aymavilles  presso la “Cave des onze communes”  si possono  gustare dei vini intressanti.

3° giorno         Gressoney St. Jean  – Gressoney La Trinità  -  Monte Rosa
Sul percorso si incontra Bard con il suo famoso forte completamente ristrutturato, sede del museo della montagna. Il Borgo medioevale di Bard è comunque interessante. Si prosegue poi per Pont St. Martin da dove si sale per Gressoney.
Lungo la strada:   resti della strada romana, a Pont. St. Martin il ponte romano.

4° giorno         AOSTA
Dicono sia la città più “romana” del mondo sia per i suoi reperti archeologici ma ancora di più per l’esistenza lungo tutto il suo perimetro delle mura romane e la conformazione della città in cui si riconosce ancora con tutta evidenza il castrum romano.
La si può visitare sia al rientro, se anticipato, da Cogne o Courmayeur, oppure dedicandovi tutta una giornata specie se oltre ai monumenti più appariscenti si vogliono  visitare musei e quant’altro la città offre.

5° giorno         I castelli di Fenis, di Issogne, di Ussel. A pochi minuti da Saint-Vincent. Sono molto interessanti.
Alla sera da prendere in considerazione  la visita all’osservatorio astronomico di St. Barthelemy.
Se la giornata è bellissima non può mancare una visita a Cervinia in quanto il monte Cervino è una delle più belle montagne del mondo.
Da farsi eventualmente il giorno che si decide di andare ad Aosta.

Se si vuole stare tranquilli in un luogo molto bello, dove si mangia bene senza spendere troppo si consiglia il Colle di Joux. Vi sono anche delle splendide passeggiate e si trova a soli 20 minuti da Saint-Vincent.

Possiamo prevedere varianti del tipo: il gruppo principale va a Courmayeur ed  i più audaci del gruppo fanno una escursione non impegnativa con vista straordinaria della catena del Bianco.

Nei mesi di gennaio, febbraio, marzo e Aprile  proponiamo  una settimana bianca diversa dal normale ma molto interessante in quanto essendo Saint-Vincent al centro della Valle d’Aosta si può, ogni giorno,  cambiare stazione sciistica con il vantaggio di scegliere quella dove c’è più neve o dove il tempo è più bello.
E’ possibile acquistare uno SKIPASS che da diritto a sciare in tutte le località della valle d’Aosta dalle stazioni più grandi (Breuil-Cervinia, Monterosaski, Pila, Courmayeur, La Thuile) alle più piccole ma che comunque sono interessanti da provare almeno una volta (Torgnon, Chamois, Valtournanche, Gran San Bernardo, Colle di Joux, Palasina) veda lo schema di seguito indicato..
Per quanto invece riguarda le modalità per l’acquisto dello Skipass, possiamo acquistarlo noi per conto vostro e farlo trovare pronto il giorno dell’arrivo del cliente
Si tenga conto che Tutti gli SKIPASS VALLE D’AOSTA plurigiornalieri consecutivi dai 5 giorni in su consentono di fruire dell’offerta “DOPO SCI che accorda l’ingresso gratuito a:

  • Gli stadi del ghiaccio di Aosta, Courmayeur e Breuil-Cervinia
  • Golf indoor di Courmayeur
  • Tutte le piscini comunale della Valle d’Aosta
  • Tutte le piste di fondo della Valle d’Aosta
  • I siti museali ed espositivi della Valle d’Aosta
  • I castelli di Gressoney-Saint-Jean,  Issogne, Verres, Fenis e Sarre
  • Il forte di Bard ed il museo delle Alpi (parling escluso)

Le distanze delle stazioni di sci da Saint-Vincent non sono mai eccessive:

  • Breuil – Cervinia, collegata con Zermatt e splendido  panorame sul Cervino a 25 Km.
    Valtournanche,  collegata con Breuil-Cervinia a 22 Km.
    Aosta – Pila  a 27 Km.
    Champoluc – monterosa Ski, collegata con Gressoney e Alagna Valsesia  a 30 Km.
    Courmayeur, con grandioso panporama sul monte Bianco, a 58 Km.
    La Thuile, collegata con La Rosiere in Francia, a 68 Km.

oltre che stazioni meno importanti ma altrettanto belle come Chamois, Torgnon, il Colle di Joux tutte a 20 minuti di autobus.

Questo e altro ancora. 

Tutto è modificabile o integrabile con vostri particolari interessi quali ad esempio viaggi in Mongolfiera, pesca in riserve assolutamente straordinarie, escursioni sia facili che impegnative ai rifugi, rafting,  canyoing.  Forse sto andando oltre………. comunque la Valle d’Aosta è molto bella e offre molte opportunità, basta non essere pigri.

Se piove, e si sa come la montagna sia assai poco vivible nelle giornate fredde e uggiose, una visita al forte di bard con il suo ormai famoso museo della montagna, oppure a Torino a vedere il museo Egizio, oppure il museo del cinema alla Mole Antonelliana oppure alla reggia di Venaria Reale. 45 minuti di autobus sono sufficienti per raggiungere Torino.

Nella speranza di poter collaborare con Voi in una prossima occasione, vi invitiamo a richiederci quanto può essere utile a costruire una fantastica vacanza in Valle d’Aosta.

Matteo Borgio
Direttore

Comments are closed.